phone
client logos

Dintorni

L’Abruzzo è una regione meravigliosa ricca di storia, natura, cultura, tradizioni e gastronomia: una terra tutta da scoprire dalla costa all'entroterra, passando per parchi nazionali, vette maestose, città e borghi medievali, litorali attrezzati e spiagge selvagge, e gustando le ricette della tradizione che cambiano da un luogo all’altro. L’Abruzzo offre tante mete da visitare tutto l’anno; impossibile elencarle tutte! Vi suggeriamo i nostri luoghi da non perdere, non troppo distanti e facilmente raggiungibili dal B&B.

Il Parco Nazionale d’Abruzzo

vicino Pescasseroli, oltre al fascino naturale vanta quello dei piccoli paesi che lo circondano, come Villetta Barrea ed Opi. Non lontano sorge la località di Roccaraso, meta sciistica abruzzese di forte richiamo turistico. Per gli appassionati di trekking, il Parco offre splendide escursioni tra i boschi e i prati.

Alba Fucens

è un’antica colonia romana ai piedi del Monte Velino, fondata nel 304 a.C. nel territorio degli Equi in una posizione strategica di confine con i Marsi. E’ considerata un luogo sacro e misterioso. Deve il suo nome, che evoca il sorgere del sole, alla sua posizione in cima ad una collina, da cui era possibile ammirare ogni giorno un'alba piena e completa.

Il Lago di Scanno

a metà strada tra le località di Villalago e Scanno, è il lago naturale più grande di tutto l’Abruzzo. Situato a quasi mille metri sul livello del mare, è contornato da alcune cime dei Monti Marsicani come la Montagna Grande e Monte Genzana. Le sue coste sono piuttosto ridotte e in alcuni tratti sono state attrezzate con aree verdi e spiagge artificiali ciottolose per la ricezione di bagnanti che possono accamparsi, organizzare pic-nic e grigliate. Si possono noleggiare pedalò per inoltrarsi tra le acque del lago e biciclette per escursioni nei dintorni.

Sulmona

conosciuta nel mondo come la città dei confetti, ha dato i natali all’illustre poeta Ovidio. E’ un borgo medievale con bellissime porte monumentali di accesso diversi siti da visitare, tra cui spicca la Cattedrale di San Panfilo con la sua cripta dell’XI secolo, il Complesso dell’Annunziata, uno splendido esempio di acquedotto medievale, perfettamente conservato. Molto interessante è la visita al Museo Civico e al più moderno Museo dell'Arte e della Tecnologia Confettiera, all'interno dello stabilimento Pelino. La città di Sulmona è ricca di eventi e tradizioni come la Giostra Medievale in Estate e le rievocazioni religiose durante la Settimana Santa.

Rocca Calascio

sorge in provincia di L'Aquila nel territorio del comune di Calascio, all’interno del Parco nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga ad un'altitudine di 1460 metri. Realizzata in pietra bianca a conci squadrati, è una delle più suggestive ed incantevoli fortificazioni dell’Italia centrale, parte di un sistema difensivo costituito da altri manieri e torri che raggiungevano il mare Adriatico. Domina su tutto il territorio circostante, offrendo un panorama che abbraccia tutti i monti appenninici di questa regione: il Gran Sasso, il Velino-Sirente, la Maiella, i Monti Marsicani. E’ un luogo incantevole che lo ha reso un perfetto set cinematografico per film come Il nome della rosa e Ladyhawke.

Gessopalena

è un piccolo paese a 654 metri sul livello del mare, sul lato orientale della Maiella, prende il suo nome proprio dalla presenza sul territorio di rocce cristalline da cui si ricava il gesso. I resti dell'abitato alto-medievale ancora perfettamente visibile nonostante sia stato distrutto durante la seconda guerra mondiale e danneggiato ulteriormente da eventi naturali, case, chiese e fabbricati produttivi scavati nella roccia gessosa, i cui cristalli brillano al sole, sono una mostra a cielo aperto conosciuta con il nome di Museo del Gesso. Paese di grande vivacità culturale ed artistica, testimoniata dalla vivida attività del Teatro Comunale che ospita stagioni ricche di eventi e spettacoli, è meta continua di visitatori, attratti soprattutto dall’ambiente suggestivo del Borgo Medievale dove, il Mercoledì Santo, in un’atmosfera di struggente pathos, si consuma la Crocifissione del Signore, scena madre della celebre Sacra Rappresentazione della Passione.

Il Parco Nazionale della Majella

è un parco montano di lupi, orsi, vasti pianori d'alta quota e canyon imponenti. Sorge nella parte più impervia e selvaggia dell'Appennino Centrale chiamata la Montagna Sacra, perché pervasa da una devozione monumentale che ispira profonda religiosità dai tempi di Papa Celestino V e degli eremiti.

Le Grotte di Stiffe

nel comune di San Demetrio ne' Vestini, sono grotte carsiche formate attraverso un inesorabile lavoro di erosione provocato dall'acqua, iniziato circa 600.000 anni fa. Il panorama, in prossimità della grotta, offre da un lato la vista della placida conca aquilana, dominata dalla imponente mole della catena del Gran Sasso d’Italia, dall’altro l’aspra parete rocciosa che sovrasta l’ingresso della grotta e si perde nella lussureggiante vegetazione della forra, attraversata da sentieri perfettamente percorribili. All’interno della grotta lo spettacolo naturale delle gocce che hanno dato forma a stalattiti e stalagmiti offre ai sensi un’esperienza splendida e conturbante, con il fiume che fa da guida ora rumorosa, ora nascosta, fino a mostrare tutta la sua potenza, precipitando in una fragorosa cascata.

Francavilla al Mare

conosciuta per i suoi 8 km di spiaggia e amata per le vacanze estive dalle famiglie che apprezzano la sua tranquillità e dai giovani attratti da locali, sagre e concerti, ha un passato antico testimoniato dai reperti che vanno dall’età del ferro a quella Frentana e Romana. Dal 1800 illustri personaggi come Francesco Paolo Michetti ne fanno luogo di elezione e diviene un punto di ritrovo per molti esponenti della cultura abruzzese e italiana come Gabriele D’Annunzio, Eduardo Scarfoglio, Matilde Serao. La presenza di musei ed eventi culturali, unita alla varietà del paesaggio circostante, rendono Francavilla una meta da visitare e apprezzare tutto l’anno.

Le Gole di Celano

sono il canyon più conosciuto dell’appennino centrale, intagliato tra la Serra di Celano e il Monte Etra: nessuno resta indifferente al fascino di questo luogo selvaggio e spettacolare. Considerate uno dei luoghi naturali più belli e interessanti d'Europa, disegnano stretti passaggi fra alte pareti di montagna, visitabili con escursioni di trekking. La parte più alta delle gole è riservata ad esperti di canyoning, mentre la parte bassa può essere percorsa da tutti.

Pescara

considerata il capoluogo adriatico abruzzese è una moderna e rinomata città di mare con un’importante area portuale. Oltre che per le attività legate al turismo marittimo nella stagione estiva, agli ottimi ristoranti del centro o della città vecchia, ai numerosi locali che animano la movida notturna, Pescara apre le porte anche ad un turismo culturale attraverso musei, monumenti e luoghi di interesse. Luogo di nascita del poeta Gabriele D'Annunzio, la cui Casa Natale ospita un museo sulla sua vita e sulle sue opere. Il Museo delle Genti d'Abruzzo espone mostre sui settori regionali come la ceramica e l'olio d'oliva. Presso il Museo d'Arte Moderna Vittoria Colonna è possibile ammirare opere di Mirò e Picasso.

La Costa dei Trabocchi

così è chiamato il tratto di litorale sud che si snoda lungo la statale 16 adriatica che parte da Francavilla al Mare e arriva fino a San Salvo, passando per Ortona, Fossacesia, Torino di Sangro e San Vito Chietino. Prende il nome dalla presenza dei Trabocchi, antiche costruzioni in legno tipo palafitta, tipiche della zona, utilizzate per la pesca e perfettamente conservate. Alcune come Punta Cavalluccio, Pesce Palombo, Punta Fornace, sono diventati caratteristici ristoranti dove assaggiare una cucina semplice e gustosa, preparata con il pescato del giorno. Il litorale selvaggio qui è caratterizzato da scenari naturali di insenature, calette e punte.

Prati di Maja B&B C/o Miglianico Golf Country Club Contrada Cerreto 120/33 66010 Miglianico (CH)